Immagine  
 
\\ Home Page : Articolo
La Storia di Romagna
Di Admin (del 22/02/2011 @ 19:40:08, in I PERSONAGGI E LE ORCHESTRE, linkato 1939 volte)
Il nome di questa orchestra non può che essere legato principalmente a due personaggi: il primo è giustamente il Maestro Secondo Casadei, del quale ne è tuttora la più fedele portavoce, e l'altro è Vincenzo Nonni fedele scudiero della musica alla Casadei.
In un incontro Nonni confessa: "Io allora ero direttore della Ca' del Liscio e il suggerimento di fare un'orchestra di questo tipo mi fu dato da Raul Casadei. Mi ero reso conto che tanti erano gli amanti della musica di Secondo Casadei e da tanto tempo sognavano di avere un'orchestra che proponesse in maniera rigorosa la lunga e straordinaria storia musicale del grande Maestro simbolo della Romagna".
Vincenzo Nonni non se lo fa ripetere due volte e il 19 novembre alla Ca' del Liscio di Ravenna in grande stile debutta l'Orchestra "La Storia di Romagna".

La prima formazione:
Silvano Silvagni - sax contralto e clarino in do
Gabriele Fusi - clarinetto in do, sax tenore e flauto
Dino Gobbi - violino e basso
Armando Apollonio - chitarra ritmica e canto
Franco Gori - basso e fisa
Fabio Guidi - batteria
Milva Montemaggi - tastiera e fisa
Giacomo Gherardelli - cantante
Giuliana Amici - cantante

Il successo è enorme tanto che Vincenzo Nonni (foto a destra) decide nel giugno del 1982 di realizzare il progetto successivo: incidere il primo disco della Storia di Romagna.
Tenendo fede alla causa sposata, esce la prima raccolta tratta dal repertorio orchestrale, che vede alcune tra le più belle e famose composizioni del M° Secondo Casadei ed un pot-pourri di alcuni altri famosissimi autori romagnoli: Ferrer Rossi, Primo Lucchi (spalla destra di Casadei) e Silvano Prati.
La filosofia che sposò e che tuttora sposa il Maestro Nonni è quella del "così la suonava Secondo e così la suoniamo noi", talmente fedele agli spartiti che la leggenda vuole che se nelle partiture c'è qualche imperfezione il maestro la comprende nell'esecuzione. Sarà leggenda? Resta comunque tuttora l'unica orchestra che presenta uno spettacolo alla "vecchia maniera".
Diciannove sono le raccolte che sono state prodotte dall'orchestra e tutte hanno come protagonista la musica dell'Orchestra Casadei.
Fra le loro innumerevoli collaborazioni, nel 2006 hanno partecipato al film documentario "L'uomo che sconfisse il boogie" prodotto da Maxman, Arancia Film, Comune di Savignano sul Rubicone, Fox Italia e dedicato alla figura del Maestro Secondo Casadei, vincitore del primo premio quale miglior documentario folk-pop al Roma Music Doc Fest - Festival di Palazzo Venezia.
La giuria era presieduta da Renzo Arbore e Caterina Caselli.
Nel 2007 è uscito il primo DVD dell'Orchestra prodotto e realizzato dalla Nonni & Film. L'entusiasmo e la determinazione che ancora oggi contraddistinguono questa orchestra si leggono negli occhi del suo fondatore e direttore artistico Vincenzo Nonni.

Articolo Articolo  Storico Storico Stampa Stampa
I commenti sono disabilitati.

Cerca per parola chiave